Alla mia bambina.

Che sia la mia bambina interiore oppure mia figlia, poco importa; queste mie parole valgono per entrambe.

Oggi osservavo mia figlia mentre si guardava allo specchio.

Si ammirava sorridendosi, con le labbra e con gli occhi, indossando la coroncina sulla testa con i capelli raccolti in una treccia.

Ho sorriso anche io e mi sono goduta quel momento come se fosse stato il mio.

Quando ho smesso di sorridere alla me nello specchio?

Forse da bambina, quando mi sono accorta di essere diversa dalle Barbie, dalle ballerine della TV, dalle mie amiche e compagne di scuola.

Così mi sono fatta una promessa, quella di essere una madre presente quando per la prima volta guardandosi nello stesso specchio, qualcosa non le piacerà. Vorrei dirle...


Guarda bambina le tue piccole mani,

con quelle oggi accarezzi dolcemente il viso della tua mamma e crescerai e saranno ancora perfette e gentili nell'accarezzare le guance dei tuoi figli.


Guarda le tue meravigliose braccia,

che cingono qualcuno in un abbraccio caldo e morbido.


Nel petto e nel ventre tuo, piccola creatura preziosa, ci sono già tutte le cose che ora ti servono per crescere e da grande per vivere e per creare la vita su questa Terra.


Guarda bimba il tuo sederino morbido come un cuscino,

attaccato alle gambe che sono attaccate ai piedi, con cui puoi correre, camminare e saltare, e se cadi ricordati di ringraziare quel cuscino che avrà attutito il colpo.


Togli le calze bambina mia e cammina in un prato, è gioioso il solletico sotto i piedi vero?


Ora alza lo sguardo verso il cielo e poi guardati intorno, contempla questo mondo.


Come hai fatto? Con gli occhi: preziose macchine fotografiche sul tuo volto, che catturano le immagini per poi trasformarle in ricordi.


Ricorderai musiche, suoni e la mia voce grazie alle tue fantastiche orecchie;

profumi, odori e anche puzze grazie al tuo prezioso naso;

sapori e baci con la tua rosea bocca.


Vedi bambina?


Come un tempio ha diverse parti di sé per reggersi per migliaia di anni,

così tu hai il tuo corpo per vivere su questa Terra.


Il tuo corpo è come un tempio.


Utilizzalo per ciò per cui è stato creato, vivilo, nutrilo, prenditi cura di lui, adornalo per gratificarlo e rispettalo sempre.