Il gallo suonato.

Una storia scritta a quattro mani.

Qualche tempo fa io e mio figlio Leonardo abbiamo scritto una stramba storiella che parla di un gallo, ma mica un gallo qualunque! E' la storia di un gallo suonato...


"CHICCHIRICHIIIIIIII" . Silenzio. <<Mamma, ma che cos'era?>> Dalla nostra cucina udimmo il canto del gallo. <<Ma i galli mica cantano al mattino?>> Questo gallo è un po' strano, è suonato! Ci si potrebbe scrivere una storia...<<Mamma, scriviamola adesso! Facciamo i compiti e poi la scriviamo insieme>>. Eccovela...

Una sera, mentre stavo per andare a dormire e la finestra della mia cameretta era aperta, ho sentito un canto:


CHICCHIRICCHIIIIII CHICCHIRICCHIIIII


Era il gallo del Signor Marcello, l'amico della nonna, che ogni tanto ci regala le uova.

<<Papà, perché il gallo sta cantando a quest'ora? I galli non cantano forse quando sorge il sole?>> chiedo incuriosito al papà.

<<Forse il gallo sta facendo un concerto per le galline del suo pollaio>> mi risponde il papà sorridendo.

<<Un concerto? Quello con gli strumenti musicali?>> chiedo meravigliato.

<<Più o meno. Deve essere un gallo un po' suonato!>> mi risponde il papà divertito.

<<E' ora di chiudere gli occhi e dormire, domani si va a scuola!>> dice la mamma dal corridoio.


Chiudo gli occhi.


CHICCHIRICCHIIIIIIIII CHICCHIRICCHIIIIIII


La

luce

forte

come un faro,

si accende di blu.


Rullo di tamburi alla batteria ... TU TUTU TUTU TU


TEEEEEUUNGH ... una corda della chitarra


TISS TISS ... due bacchette sui piatti


PLIN PLIN PLIN PLIN PLIN PLIN PLIN ... al pianoforte



Il gallo del Signor Marcello se ne sta sul palco, canta e suona davanti ad un pubblico di persone entusiaste.


E' un successo! Un grande concerto!


Alla fine dello spettacolo esplodono fuochi d'artificio di coriandoli. Salgo sul palco e abbraccio il gallo come se fosse un peluche, saltiamo di gioia, è tutto vero!


Poi però diventa tutto buio.

<<Mamma...papà...>> chiamo preoccupato.


La mamma accende la luce e mi trova seduto sul mio letto, tutto sudato.

ERA SOLO UN SOGNO...PECCATO!


L'indomani mattina al mio risveglio, mi lavo, faccio colazione ed esco in giardino.


TU TUTU TUTU TU

TISS TISS

CHICCHIRICCHIIIIIIII


Nel mio giardino, dietro ad un cespuglio, vedo spuntare una cresta rossa.


TU TUTU TUTU TU

TISS TISS

CHICCHIRICCHIIIIIIII


Mi avvicino silenziosamente...

... e con grande stupore scopro che forse non era un sogno!


(Fine)

E voi, avete mai provato a scrivere una storia a quattro mani adulto e bambino? Potete partire da ciò che preferite: da un suono strambo, da un disegno, da un'ombra sul muro... Lasciate che siano i bambini a inventare la storia, poi voi come un buon editor, potrete sistemare il testo in modo che possa essere fluido, ma in un secondo momento, cioè solo dopo aver disegnato i momenti salienti del racconto, proprio come dei veri illustratori! Di seguito le pagine illustrate da Leonardo. Attendo di vedere le vostre pagine illustrate e di conoscere le vostre storie!













Scrivimi, fammi sapere cosa ne pensi!

Il salto delle rane © Erica Turolla - tutti i diritti riservati

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now